martedì 27 marzo 2007

Usare la luce solare per illuminare casa con la fibra ottica


Catturare la luce del sole attraverso lenti (SkyPort) posizionati su pareti esterne o tetti, trasportarla all'interno tramite fibre ottiche e diffonderla nelle stanze più buie grazie a diffusori speciali (Björk).

clicca sulle immagini per accedere al sito di Parans light

I Björk sono delle lampade/diffusori veramente speciali che possono erogare vari tipi di luce grazie a speciali filtri, fino ad ottenere luci e colori di "tipo foresta" (per intenderci quella luce tenue ma ristoratrice tipiche dei boschi in una giornata di sole).Quando la luce solare non è sufficiente, il lampadario (ibrido) si accende utilizzando l'energia elettrica, trasformandosi in un tradizionale punto di illuminazione.

unica incognita per il momento sono i costi che non sono ancora molto chiari anche perché tra fibra ottica e sensori .........

---------------------------------------------------------------------------------------------

Altra azienda che si occupa di questo tipo di produzione è Sunlightdirect



------------------------------------------------------------------------------------------------
altre soluzioni sono state portate avanti da Solatube®

La bellezza della luce naturalet
La luce naturale arricchisce lo spirito, fa sembrare più luminosi gli ambienti e rivela i veri colori del nostro mondo. Oltre alle sue qualità puramente estetiche, riduce l'affaticamento della vista, aumenta la produttività e riduce il consumo di energia elettrica. Purtroppo molti edifici moderni non vengono sufficientemente illuminati con luce naturale.
Ma ora è possibile cambiare tutto questo, utilizzando lucernari tubolari che pur essendo altamente tecnologici sono particolarmente accessibili. Grazie ad una costruzione rivoluzionaria ed innovativa, la luce solare viene catturata dal tetto, riflessa lungo una conduttura altamente riflettente e quindi diffusa nell'ambiente interno. I risultati sono stupefacenti, e il prodotto si chiama Solatube®.

il distributore italiano sia di SolaTube che Parans è la Infinity Motion di Monza.

2 commenti:

elio ha detto...

interessantissimo, ma 3100 euro x i pezzi base svedesi, mi sembrano troppo

Anonimo ha detto...

ciao elio
cosa intendi per 3100 euro?!!!
per che tipo di impianto?
sto cercando di capirci qualcosa , ma non è facile
ciao